News

9 aprile 2019

Bando Home Care Premium 2019

Bando Home Care Premium 2019

Il Programma HCP
Tra i compiti istituzionali dell'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS) vi è l'erogazione di prestazioni sociali in favore dei dipendenti e dei pensionati pubblici e dei loro familiari. A tal fine, l'Istituto propone da diversi anni il programma Home Care Premium (HCP), un programma che prevede l'erogazione di prestazioni finalizzate a garantire la cura a domicilio delle persone non autosufficienti iscritte alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali e/o loro famigliari.
Home Care Premium realizza una forma di intervento mista, con il coinvolgimento di Ambiti Territoriali Sociali e/o Enti pubblici, che si impegnano a prendere in carico i soggetti non autosufficienti residenti nella propria competenza territoriale.

Le Prestazioni riconosciute
Il programma si concretizza nell'erogazione da parte dell'Istituto di contributi economici mensili – cd. "prestazioni prevalenti" – in favore di soggetti non autosufficienti, maggiori d'età o minori, disabili in condizione di non autosufficienza, finalizzati al rimborso di spese sostenute per l'assunzione di un assistente domiciliare. L'Istituto assicura altresì i servizi di assistenza alla persona – cd. "prestazioni integrative" - in collaborazione con gli Ambiti territoriali (ATS) di cui alla legge n. 328/2000.

Il Bando HCP 2019
Il Bando è volto ad individuare n. 30.000 aventi diritto alle prestazioni e ai servizi previsti dal Progetto Home Care Premium 2019.
Il Progetto Home Care Premium 2019 decorre dal 1° luglio 2019 fino al 30 giugno 2022.
Con il presente Bando Home Care Premium si introduce in forma sperimentale una correlazione tra la prestazione prevalente e il bisogno assistenziale, garantendo un contributo maggiore agli utenti con un maggior bisogno assistenziale, in relazione alla disabilità, alle condizioni economiche e al bisogno di assistenza.
La sperimentazione riguarderà gli utenti che per la prima volta saranno ammessi al Programma Home Care Premium, il cui grado di bisogno per l'intera durata del Progetto sarà oggetto di valutazione secondo i nuovi parametri sperimentalmente introdotti.
Gli utenti già beneficiari del Progetto HCP 2017, invece, non entreranno nella sperimentazione ma manterranno i precedenti criteri di determinazione del tetto massimo di prestazione prevalente. Inoltre, nel rispetto del principio di "continuità" della cura e dell'assistenza, saranno ammessi in via prioritaria al Progetto HCP 2019, previa presentazione di un'apposita domanda.
Il progetto HCP 2019 rappresenta dunque un continuum rispetto alla versione HCP 2017 e, quindi, saranno considerate utili tutte le valutazioni e i dati acquisiti con il precedente Progetto.

Chi può beneficiarne
Possono beneficiare dei predetti interventi: i dipendenti iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e i pensionati – diretti e indiretti - utenti della gestione dipendenti pubblici, nonché, i parenti e affini di primo grado anche non conviventi, i soggetti legati da unione civile e i conviventi ex lege n. 76 del 2016, i fratelli o le sorelle del titolare, se questi ne è tutore o curatore.
I beneficiari devono essere individuati tra i soggetti maggiori o minori di età, con disabilità certificata presente nelle banche dati dell'INPS al momento dell'adesione al Programma.

Presentazione della domanda
La domanda di partecipazione al concorso Home Care Premium deve essere presentata dal beneficiario, ovvero dal titolare delegato, esclusivamente per via telematica.
La procedura per l'acquisizione della domanda sarà attiva dalle ore 12.00 del 4 aprile 2019 alle ore 12.00 del 30 aprile 2019.

Il PIN / SPID
Per la presentazione della domanda il richiedente (il beneficiario o titolare delegato) deve dotarsi di PIN dispositivo o di uno SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) che permettono di accedere ai servizi on line della Pubblica Amministrazione.

L'Attestazione ISEE
All'atto della presentazione della domanda è necessario aver già presentato Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la presentazione dell'ISEE socio-sanitario, riferita al nucleo familiare di appartenenza del beneficiario.

Per maggiori dettagli sull'adesione al Programma, consultare il Bando_Pubblico_HCP_2019 disponibile in allegato.

1 febbraio 2019

OBLAZIONE CONDONO EDILIZIO - MODELLO CONTENENTE AUTOCERTIFICAZIONI ED AUTODICHIARAZIONI AI SENSI DEL D.P.R. 445/2000 SS.MM.II.

MODELLO CONTENENTE AUTOCERTIFICAZIONI ED AUTODICHIARAZIONI AI SENSI DEL D.P.R. 445/2000

13 novembre 2018

APPROVATO IL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO COMUNALE (R.U.E.C.)

Regolamento Urbanistico Edilizio Comunale (R.U.E.C.)

Archivio News

In primo piano

Elezioni Europee 2019, domande per il voto domiciliare entro il 6 maggio

La richiesta di esercizio di voto domiciliare per le elezioni europee e amministrative 2019 deve essere presentata entro il
6 maggio 2019. La domanda deve indirizzata al Sindaco del comune in cui è iscritto nella lista elettorale, allegando i documenti richiesti

Gli elettori residenti a Roccadaspide, devono presentare una domanda (vedi modello sotto), in carta semplice, indirizzata al Sindaco del comune nelle cui liste elettorali sono iscritti. La domanda deve essere presentata nel periodo compreso tra il quarantesimo ed il ventesimo giorno antecedente la data della votazione, quindi entro il 6 maggio corrente anno.

L'interessato, nella domanda, deve dichiarare la volontà di voler votare presso l'abitazione in cui si trova, specificandone l'indirizzo completo. Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:
  • idonea certificazione sanitaria, rilasciata dal medico designato dalla ASL;
  • fotocopia della tessera elettorale;
  • fotocopia del documento di identità.
Verificata la regolarità della documentazione, sarà inviato agli interessati, tramite gli uffici elettorali, una comunicazione di avvenuta inclusione nell'elenco degli elettori ammessi al voto domiciliare.Nel giorno della votazione, il Presidente del seggio competente per territorio provvede a prendere contatto per concordare l'orario di raccolta del voto dell'interessato.

Costi e Modalità di pagamento :


Nessun costo.


Tempi e iter della pratica
Immediata per i residenti a Roccadaspide.


A chi rivolgersi

Ufficio elettorale.

MANIFESTO VOTO A DOMICILIO 2019

Richiesta voto a domicilio

Elezioni europee 2019 – Orari di apertura degli uffici comunali per gli adempimenti relativi alla presentazione delle candidature per l’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia.

Al fine di garantire l'immediato rilascio, entro le 24 ore dalla richiesta, dei certificati di iscrizione nelle liste elettorali nonché per gli adempimenti connessi alla presentazione delle liste dei candidati per le elezioni europee, l'ufficio elettorale del comune di Roccadaspide, resterà aperto nei seguenti giorni:

Sabato 13 e domenica 14 aprile dalle ore 9,00 alle ore 12,00

Lunedì 15 aprile dalle ore 8,00 alle ore 14,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,00

Martedì 16 e Mercoledì 17 aprile ininterrottamente dalle ore 8,00 alle ore 20,00


CALENDARIO RACCOLTA DIFFERENZIATA 2019

Si Evidenzia che da quest'anno il POLISTIROLO per Imballaggi va conferito nel MULTIMATERIALE (plastica..alluminio ecc..).

Il peso di ogni singolo sacchetto di rifiuti non deve superare i 15 Kg.

CALENDARIO RACCOLTA DIFFERENZIATA 2019

SUAP

IL SUAP Telematico consente ad imprese, cittadini e associazioni di categoria di consultare, compilare e presentare completamente online molte delle segnalazioni Certificate di Inizio Attività (Scia e altre comunicazioni afferenti alle attività produttive). Uno strumento particolarmente utile anche per l'invio delle Segnalazioni Certificate di Inizio Attività (Scia) relative al commercio.


Vai al SUAP

FIDA PASCOLO 2019-2020

Si Informano gli interessati che è possibile presentare la richiesta per la Fida Pascolo anno 2019 - 2020 da presentarsi al protocollo generale del Comune di Roccadaspide, utilizzando i modelli scaricabili dal link sottostante, entro le ore 12.00 del 01 aprile 2019.

Fida pascolo 2019-20 - AVVISO
Fida Pascolo 2019-20 - MODELLO di DOMANDA

Delibera di C.C. n°6 del 28.2.2018 -Approvazione Tariffe IMU e TASI 2018 - Conferma

Delibera di C.C. n°6 del 28.2.2018 -Approvazione Tariffe IMU e TASI 2018 - Conferma

CALCOLO IMU - TASI


AVVISO ALLA CITTADINANZA SERVIZIO IDRICO INTEGRATO (ASIS)

AVVISO CITTADINANZA ASIS

ELEZIONI POLITICHE A ROCCADASPIDE-RISULTATI CAMERA DEI DEPUTATI

Risultati Camera dei Deputati

Risultati Senato della Repubblica

Nuova Carta d'identità elettronica


Carta di Identità


Dal mese di gennaio 2018 il Comune di Roccadaspide

rilascerà la carta d'identità elettronica


Per saperne di più Carta di Identità Elettronica


Servizio di pagamento della Tassa sui Rifiuti (TARI) con il sistema PagoPa.

PAGO PA

Cosa è possibile pagare con PagoPA

Attualmente il Comune di Roccadaspide ha adottato il sistema di pagamento PagoPA per pagare le bollette TARI. Successivamente sarà esteso in maniera graduale anche ad altri servizi e tributi.

Sistema PagoPA - Video Dimostrativo

Avviso Pubblico relativo ai Fabbricati Rurali

Leggete l'Avviso

REGISTRO DELLE AREE PUBBLICHE E PRIVATE INTERESSATE DALL'ABBANDONO DEI RIFIUTI

Con deliberazione di Giunta comunale n. 259 del 04.12.2014 è stato istituito, ai sensi e per gli effetti dell'art. 3, comma 2 della L.R. n. 20/2013, il registro delle aree pubbliche e private interessate dall'abbandono e rogo rifiuti. Ai sensi del comma 6 dell'art. 3, della suddetta L.R. n. 20/2013, le aree urbane, rurali e agricole, pubbliche e private, comprese nel registro, non sono destinate ad attività produttiva, edilizia, turistica, agricola, commerciale, fino a quando non è dimostrata, con idonee attestazioni analitiche rilasciate da laboratori accreditati, l'assenza di fattori di pericolo per la salute e l'ambiente.
Con Deliberazione N°259 del 4 12 2014 è stato istituito, ai sensi e per gli effettidell'art. 3, comma 2 della L.R. n. 20/2013, il registro delle aree pubbliche e private interessate dall'abbandono e rogo rifiuti.
Ai sensi del comma 6 dell'art. 3, della suddetta L.R. n. 20/2013, le aree urbane, rurali e agricole, pubbliche e private, comprese nel registro, non sono destinate ad attività produttiva, edilizia, turistica, agricola, commerciale, fino a quando non è dimostrata, con idonee attestazioni analitiche rilasciate da laboratori accreditati, l'assenza di fattori di pericolo per la salute e l'ambiente.
Il Registro sarà aggiornato con cadenza semestrale entro il 30 giugno ed il 31 dicembre di ogni anno.
Ai fini dell'aggiornamento del registro, chiunque (singolo cittadino, associazione, ….) può presentare, con una istanza in carta semplice, eventuali segnalazioni.
Approfondimenti

L.R. N. 20 Del 09.12.2013 Registro Aree Aggiornato Al 31.12.2016

REGISTRO AREE AGGIORNATO 30.6.2017

Avviso Albo Pretorio per aggiornamento REGISTRO Dicembre 2017

AVVISO PUBBLICO: FONDO PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO SISMICO (di cui all'art.11 del Decreto Legge 28.04.2009 n.39, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n.77)

INTERVENTI STRUTTURALI DI RAFFORZAMENTO LOCALE, MIGLIORAMENTO SISMICO O, EVENTUALMENTE, DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE DI EDIFICI PRIVATI


AVVISO PUBBLICO: FONDO PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO SISMICO

Apertura campagna di dichiarazione di avvenuta manutenzione degli impianti termici per il biennio 2016/2017

Dichiarazione di avvenuta manutenzione degli impianti termici per il biennio 2016/2017.


La Provincia di Salerno - Ambiente e Tutela del Territorio effettua le attività di verifica degli impianti termici presenti nei comuni nella provincia di Salerno con popolazione inferiore ai 40000 abitanti, avvalendosi della società in-house "Arechi Multiservice S.p.A."

A tal proposito abbiamo ricevuto e pubblichiamo la nota e il manifesto contenente le indicazioni a cui attenersi secondo le vigenti disposizioni di legge, pertanto si rimanda a un'attenta consultazione.

Verifica Caldaie 2016 2017 Nota Per I Sindaci

Verifica Caldaie 2016 2017 Manifesto Provincia

bussola

La Bussola della Trasparenza consente alle pubbliche amministrazioni e ai cittadini di utilizzare strumenti per l' analisi ed il monitoraggio dei siti web.
Il principale obiettivo è di accompagnare le amministrazioni, anche attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, nel miglioramento continuo della qualità delle informazioni on-line e dei servizi digitali.

Fattura elettronica per i fornitori del Comune

A tutti i fornitori del Comune di Roccadaspide, si comunica che dal prossimo 31 marzo 2015 sarà d'obbligo trasmettere le fatture esclusivamente in formato elettronico attraverso il Sistema di Interscambio (SdI) istituito dal Ministero dell'Economia e Finanze. Accedendo all'apposita piattaforma SdI sarà possibile trasmettere le fatture indirizzate al Comune di Roccadaspide indicando l'Ufficio di destinazione a cui corrisponde il codice univoco UFH903.


Sito FatturaPA


.